top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreSabina Moscatelli

Usare i font di Google

Ritengo di possedere una buona memoria fotografica: per questo la formattazione dei testi per me fa la differenza. Allo stesso modo ho osservato che i miei studenti lavorano meglio se i materiali sono esteticamente gradevoli ed equilibrati (less is more, insomma). Mi è anche capitato che qualcuno di loro mi rimproverasse per la formattazione inadeguata, che in qualche modo ostacolava lo svolgimento dell’attività.

Poiché uso quasi esclusivamente Google Docs e Google Presentazioni per la creazione di risorse, ho studiato un po’ meglio i font (più di 980!) che Google mette a disposizione, oltre al poco leggibile Comic Sans o all’ordinario Times New Roman. Ho creato una tabella dei font Google che preferisco, per renderli facilmente accessibili e utilizzabili nei miei progetti. Quando preparo un nuovo materiale, apro la mia tabella dei caratteri e la copio e incollo (Ctrl+C poi Ctrl+V) nella nuova risorsa.

Automaticamente l’elenco personalizzato di font viene integrato tra quelli disponibili nel documento/diapositiva e le mie risorse digitali ne traggono un indubbio beneficio, risparmiando anche parecchio tempo.

Come si fa

Per aggiungere nuovi caratteri alle risorse Google, si entra nella Libreria Google Fonts e all'interno del catalogo si ordinano i font per categorie (scrittura a mano, caratteri sans serif, ecc.).

Quando si trova il carattere adatto, si fa clic sul piccolo pulsante rosso più (+) per aggiungere il font a un elenco a cui fare riferimento in seguito.

E' possibile modificare il testo nella casella sotto il nome del font, per vedere subito come appare una frase in quello stile.

Come si usano nei Documenti

All’interno del documento o della presentazione, evidenzia semplicemente il testo che desideri modificare, vai al menu a discesa Carattere e fai clic su Altri caratteri. Apri il tuo piccolo elenco di caratteri e cerca il nome del font che desideri aggiungere alla tua selezione di font per quel documento. Una volta utilizzato un font specifico su un documento Google, lo stesso verrà salvato nell'elenco dei caratteri e da lì accederai con la massima rapidità.

Per semplificare le cose, ho realizzato una tabella con 28 dei miei font Google preferiti, che potrai copiare nel tuo Drive e/o personalizzare. A quel punto, apri la tabella, copia e incolla (Ctrl+C poi Ctrl +V) il campione di un font che ti piace nel nuovo documento su cui stai lavorando: automaticamente sarà a tua disposizione.



Per ravvivare ulteriormente i tuoi documenti, prova a utilizzare diversi colori di testo e colori di evidenziazione con i tuoi nuovi Google Fonts! Basta evidenziare il testo con il cursore e selezionare il pulsante del colore del testo o dell'evidenziazione.






71 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page