Cerca
  • Sabina Moscatelli

Trasformare un PDF in Word. E altro.

Realizzare materiali per chi ha un disturbo della letto-scrittura (come la dislessia) è un aspetto fondamentale della professione docente, ma è altrettanto importante per chi si occupa di comunicazione in generale.


Leggete questo post fino in fondo e fate la prova del nove: vi accorgerete che queste regole sono sempre rispettate nella pubblicità, che ha appunto bisogno di essere leggibile da tutti, facilmente e rapidamente.


La necessità di produrre materiali leggibili e fruibili senza fatica dai nostri studenti, da noi stess*, perché stiamo invecchiando, perché la vista si è stancata molto dopo anni di utilizzo dello schermo, o dai nostri lettori è quindi parte dello scenario quotidiano.


Diamo un’occhiata alle raccomandazioni:

  • preferire font sans-serif, ovvero caratteri senza grazie (detti anche caratteri a bastoni) rispetto ai caratteri "con grazie" (i famosi corsivi, che io trovo illeggibili, per esempio);

  • la dimensione del carattere dovrebbe essere di 12-14 punti (o più, se richiesto);

  • utilizzare il testo scuro in un colore chiaro (non bianco). Preferire ad es. il color crema o un colore pastello morbido;

  • per evidenziare, è meglio usare il grassetto, evitando sottolineature e corsivo.

  • evitare i testi in maiuscolo, che sono particolarmente difficili da leggere

Ciò che rende ancora più utile fruibile (studiabile, comprensibile) un testo è però la sua organizzazione sulla pagina, cioè il layout grafico:

  • per le intestazioni, utilizzare dimensioni più grandi di caratteri in grassetto, sempre minuscolo.

  • se si vuole maggiore efficacia visiva, preferire caselle e bordature.

  • allineare il testo a sinistra (e non a pacchetto giustificato, quindi);

  • se possibile, utilizzare un’interlinea 1,5;

  • evitare le colonne strette, come quelle dei quotidiani, per capirci;

  • utilizzare la suddivisione in paragrafi (cioè evitare di avviare un periodo alla fine di una linea);

  • utilizzare elenchi puntati e numerati

Scaricate qui la guida completa alla creazione di testi inclusivi.


Ed ecco l'asso nella manica: all’interno di Google Drive è presente una potente funzione -chiamata OCR (Optical Character Recognition) - che in pochi clic vi consente di estrarre automaticamente un testo dai file PDF e salvarli in un Documento Google.


Vediamo come si fa:

  1. Andate su Drive (drive.google.com).

  2. Fate clic su Nuovo > Carica file e scegliete dal PC/Mac/telefonino il file da convertire.

  3. Fate clic con il tasto destro del mouse sul file e quindi Apri con > Google Documenti.

Pronti per la prova del nove?






103 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Buon anno!