Cerca
  • Sabina Moscatelli

Organizzare Drive con i colori

Di pari passo con l’aumento degli anni di insegnamento sulle mie spalle lievita il numero di risorse e materiali che archivio nel Drive. Ci carico le mie risorse, creo documenti per gli studenti, salvo gli elaborati che mi consegnano, conservo i materiali del dipartimento d’inglese e altro ancora.

A dire il vero, non sono mai stata una grande fan del layout e dei colori. Diciamo pure che l’ho sempre ritenuta un po’ una perdita di tempo. Ma un mare di cartelle grigie non è esattamente uno strumento pratico, quando si è di corsa e si va alla ricerca di un documento al volo.

Innanzitutto mi sono dovuta ricredere sull’assegnazione di un codice colore alle cartelle. Per ordinarle ancora meglio, possiamo ricorrere alla numerazione, come vedremo. Per fare in modo che il nome delle cartelle sia ancora più leggibile, abbiamo la possibilità di utilizzare dei numeri “particolari”, con qualità grafiche più decise o personalizzate, come si vede nell’immagine:



Ma c’è anche dell’altro: possiamo inserire dei simboli per organizzare ulteriormente le cartelle. E certamente questa è una funzionalità che può tornare comoda per chi insegna alla scuola primaria, in quanto consente anche a chi non sa leggere di intuire il contenuto della cartella che l’insegnante ha condiviso.

Allora cominciamo dal codice colore. È molto utile perché consente di riconoscere in un istante le cartelle del nostro desktop, una volta fattaci l’abitudine. Possiamo scegliere il colore verde tutte le attività che riguardano l’area matematica, per fare un esempio:


Per le sottocartelle potremo scegliere una diversa tonalità dello stesso colore: così ne individueremo immediatamente l’area di appartenenza.


Per prima cosa aprite una scheda nel sito Copy Paste Character. Ce ne sono anche altri (tipo LingoJam), ma questo mi è parso particolarmente funzionale. In alto comparirà un menu a tendina. Utilizzeremo dapprima i numeri. Selezioniamo Numerals (Numeri) dall’elenco a discesa.


Quindi apriamo un'altra scheda per accedere a Google Drive. Possiamo apportare modifiche alle cartelle già esistenti, oppure partire da zero. Se creiamo una nuova cartella, dobbiamo fare clic con il tasto destro del mouse, scegliere Nuova cartella e assegnarle un nome.

La nuova cartella sarà visualizzata in grigio, che è il colore predefinito. Ci sono due modi per modificare il colore. Potete fare clic con il tasto destro del mouse per visualizzare il menu a comparsa, oppure fare doppio clic sulla cartella e scegliere una voce dal menu a tendina. Selezionare Modifica colore:


Una volta scelti i colori per le cartelle, possiamo scegliere l'ordine in cui vogliamo che siano visualizzate. Ed è qui che utilizzeremo i numeri. Poiché le cartelle di default sono visualizzate in ordine alfabetico (crescente e decrescente) o in base all'ultima modifica o data di apertura, la numerazione consente di controllare meglio la pagina del nostro Drive.

Utilizziamo nuovamente il nostro sito e scegliamo lo stile che preferiamo (io ho scelto dei numeri grandi, con formato nero, come vedete dalle immagini):

Facendo clic sul numero, automaticamente sarà copiato negli appunti. Ora torniamo alla cartella di Google. Facciamo clic con il tasto destro del mouse o utilizzare il menu a tendina per scegliere Rinomina. Posizioniamoci all'inizio del nome della cartella e incolliamo il numero.



Attenzione: questo funzionerà solo per i numeri fino a 9... una volta scelto il 10 e oltre, inizierà a visualizzare in ordine sparso, 1, poi 10, poi 2, ecc.

Per ovviare a questo limite, possiamo scegliere le lettere dell’alfabeto, che ci consentono un maggior numero di cartelle. Anche in questo caso, sceglieremo un font grafico.



A questo punto ci restano i simboli, che però sono più adatti per le sottocartelle oppure per le cartelle destinate ai più piccoli, come la casetta che ho scelto per i compiti a casa:


Buon lavoro a tutti!

856 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

©2020 - La Teacher Digitale